Table of Contents

Nel primo post del blog della serie di modifiche alla W 400-2, abbiamo esaminato i nuovi requisiti per il personale e la tecnologia di misurazione. In questo articolo del blog, vi illustreremo le modifiche specifiche per i vari metodi di prova di tenuta.

Procedura standard accelerata (PSA)

La procedura standard accelerata è una prova di tenuta interna per tubi in ghisa duttile (espandibile) e acciaio fino a DN600 con rivestimento in malta di cemento. Questa procedura tiene conto del fatto che il rivestimento in malta di cemento della condotta è saturo solo parzialmente. Nella procedura standard, ad esempio, si punta alla saturazione completa. La procedura standard accelerata è destinata a condotte “piccole” per limitare i tempi di prova.

A seguito dell’aggiornamento del foglio di lavoro, il metodo standard accelerato ha subito ampie modifiche, al fine di eliminare i problemi di attuazione pratica ed evitare risultati errati.

Accelerated Standard Procedure DVGW DN

In pratica, la fase di saturazione di 30 minuti prevista dalle precedenti specifiche del foglio di lavoro si è rivelata troppo breve, per cui in futuro verrà utilizzata una fase di saturazione di 3 ore.

Partendo dal presupposto che le condotte di grandi dimensioni richiedono un tempo relativamente maggiore per raggiungere un grado di saturazione paragonabile a quello delle condotte di piccole dimensioni, nel nuovo foglio di lavoro sono state create diverse varianti di processo, da selezionare in base al diametro nominale della condotta.

PSA per condotte DN<= 200 con piccoli diametri nominali sono testate nella “solita” sequenza della procedura standard accelerata con una durata modificata della fase di saturazione di 3 ore.

In caso di ritardi imprevisti di questa procedura (ad esempio, alla fine della giornata lavorativa o in caso di fallimento della prova di tenuta di pressione), il test può essere continuato utilizzando una procedura adattata. Anche se il test principale fallisce, il test può essere continuato o ripetuto una volta utilizzando la procedura adattata.

Procedura adattata PSA per DN<=200

Se la prova interrotta deve essere continuata per mancanza di tempo o se la prova principale/la prova di perdita di pressione non è riuscita, si deve eseguire la procedura adattata del foglio di lavoro aggiornato.

La procedura adattata comprende le seguenti fasi:

  • Ripressurizzare alla pressione di prova STP
  • Fase di quiescenza per oltre 12-18 ore senza pompaggio
  • Ripressurizzazione alla pressione di prova STP
  • Mantenimento della pressione STP per 30 minuti
  • Test di perdita di pressione
  • Test principale per 60 minuti

La perdita di pressione ammissibile durante il test principale è determinata dalla perdita di pressione nel test di perdita di pressione.

Quando si esegue la procedura adattata, tuttavia, è ammessa solo metà della perdita di pressione determinata nel test di perdita di pressione!

Procedura standard accelerata per 200 < DN <= 600

Per le condotte più grandi si presume che la saturazione parziale si verifichi solitamente dopo un periodo di tempo più lungo rispetto alle condotte con DN <200. Pertanto, la procedura standard accelerata per le condotte con 200 < DN <= 600 è stata rivista nel foglio di lavoro aggiornato. La nuova procedura prevede un test preliminare prolungato (fase di quiescenza), per cui di solito sono necessari 2 giorni lavorativi.

La procedura comprende le seguenti fasi:

  • Pressurizzazione fino alla pressione di prova
  • Mantenimento della pressione a STP per 60 minuti
  • Fase di quiescenza per 12-18 ore senza pompaggio
  • Ripressurizzazione a STP
  • Mantenimento della pressione STP per 30 minuti
  • Test di perdita di pressione
  • Test principale per 60 minuti
Accelerated Standard Procedure 200 DN 600

La perdita di pressione ammissibile (Δp zul) durante il test principale è determinata dalla perdita di pressione nel test di perdita di pressione.

Subscribe to our newsletter and stay informed

If you would like to be kept up to date with changes to regulations, new products, news on the blog and much more, please fill in the form below.

Procedura di contrazione

La procedura di contrazione è uno speciale metodo di prova della pressione sviluppato appositamente per le tubazioni in plastica. A causa dell’elasticità del materiale, le tubazioni in plastica reagiscono alla pressione in modo diverso rispetto a quelle realizzate con materiali rigidi (acciaio, ghisa). Innanzitutto, i tubi in plastica si espandono sotto pressione o il materiale inizia a scorrere. Il processo di contrazione si basa sull’interruzione improvvisa di questo processo di flusso attraverso una riduzione spontanea e mirata della pressione. Segue una contrazione del tubo, ovvero il materiale si contrae di nuovo. L’aumento di pressione che ne consegue segna l’inizio del test principale. Questo comportamento è caratteristico e facilmente comparabile per molti tubi in plastica, in modo da poter rilevare una perdita di pressione dovuto a una fuga durante la successiva prova principale.

Con la pubblicazione del foglio di lavoro aggiornato W400-2 sono state introdotte alcune modifiche anche al metodo di contrazione. Oltre alle specifiche per alcuni materiali dei tubi, è stato introdotto un nuovo valore limite (prova preliminare) e un altro valore limite è stato indebolito (prova principale).

In precedenza, la prova di tenuta dei tubi in PVC era consentita con il metodo della contrazione. Tuttavia, nella pratica è stato dimostrato che il comportamento viscoelastico caratteristico dei tubi in PE è diverso da quello dei tubi in PVC. Pertanto, il metodo di contrazione (come attualmente definito) non è applicabile ai tubi in PVC per quanto riguarda i valori limite.

Con la pubblicazione del foglio di lavoro aggiornato, le tubazioni in PVC possono essere testate solo con la procedura standard.

I tubi in PE 100 SDR17 sono stati precedentemente testati a una pressione di prova di STP=12 bar. In futuro, questa procedura speciale non sarà più applicabile, per cui anche i tubi in PE 100 SDR17 saranno sottoposti a prove a 15 bar.

Nel foglio di lavoro aggiornato della W 400-2, sono state adottate alcune misure per garantire che la condotta sia sufficientemente libera dall’aria durante la prova di tenuta. A tal fine, nella procedura di contrazione è stato introdotto un nuovo valore limite. Durante il test preliminare deve verificarsi una perdita di pressione minima. Se durante il test preliminare la pressione non scende di almeno il 10%, si presume che ci sia troppa aria nella tubazione. Se la condizione del 10% del test preliminare o il successivo test di perdita di pressione non hanno esito positivo, la procedura di spurgo deve essere ripetuta.

Graph Contraction Procedure 2022 DVGW Esders

Durante il test principale, la condotta entra in contrazione, generando un aumento di pressione. Questa contrazione si conclude solitamente dopo un periodo di circa 30 minuti, ma può essere completata anche dopo 28 minuti, ad esempio. Il valore esatto dipende in larga misura dalla corrente, dalle condizioni esterne e dalle proprietà individuali del sistema di tubazioni. Tuttavia, se la contrazione di una condotta a tenuta stagna viene completata in anticipo (ad esempio, dopo 28-29 minuti) e si verifica inevitabilmente una leggera perdita di pressione, ciò comporterebbe un prolungamento della prova principale secondo le “vecchie” normative. Per tenerne conto e per evitare prolungamenti “inutili” delle prove principali, è stata introdotta una perdita di pressione ammissibile di 30 mbar per la prova principale.

Procedura standard a influenza ridotta

La procedura standard a influenza ridotta è una procedura di prova di tenuta per tubi in ghisa e acciaio con rivestimento in malta di cemento. È stata pubblicata diversi anni fa ed è disponibile nello smart memo fin dalla sua introduzione. Con l’aggiornamento del foglio di lavoro, è stata inclusa come procedura indipendente. Da un punto di vista tecnico e temporale, la procedura si colloca tra la procedura standard accelerata e la procedura standard. La saturazione del rivestimento in malta di cemento della condotta è solitamente avanzata, ma non completa (come nella procedura standard). Pertanto, i test preliminari nella procedura standard a influenza ridotta per le condotte con rivestimento in malta cementizia richiedono al massimo 24 ore, mentre nella procedura standard almeno (di solito significativamente più di) 24 ore.

Graph Influence Minimised Standard Procedure

I dettagli di questa procedura sono già stati descritti nell’articolo del blog Basi delle prove di tenuta sulle condotte idriche – metodo delle perdite di pressione in conformità con la norma W 400-2. Il foglio di lavoro non presenta modifiche dovute alla pubblicazione attuale.

Procedura standard

La procedura standard può essere utilizzata per tutte le tubazioni e per tutti i materiali. Il tempo richiesto è maggiore rispetto alle altre procedure, in particolare per le condotte con rivestimenti in malta di cemento. In questo caso, il rivestimento in malta cementizia deve essere completamente saturo in modo da non influenzare la prova principale finale.

La procedura standard rimane fondamentalmente la stessa con l’aggiornamento del foglio di lavoro. Tuttavia, alcuni dettagli sono stati modificati.

Graph Standard Procedure GGG 2022 DVGW Esders

La procedura standard è inoltre soggetta al nuovo requisito secondo cui in futuro le tubazioni in PE 100 SDR 17 dovranno essere testate a STP=15 bar.

La riduzione di pressione da effettuare nella prova di perdita di pressione dovrà sempre essere di 1 bar in futuro, quando le normative saranno aggiornate. La riduzione di pressione alternativa di 0,5 bar non sarà più applicabile.

Inoltre, l’aggiornamento contiene un’altra novità specifica per le condotte in Pe100/PE80/PE-Xa. Se la prova principale per le condotte realizzate con questi materiali non ha esito positivo, può essere ripetuta una volta. In questo caso, la pressione di prova STP deve essere ripristinata una volta e poi la pressione deve essere controllata per la durata specificata della prova principale.

Poiché si può presumere che le condotte con rivestimento in malta di cemento non possano raggiungere la completa saturazione richiesta dalla procedura standard entro 24 ore, la durata della prova preliminare è stata formalmente fissata ad almeno 24 ore. In genere, dovrebbe durare molto di più.

Do you need advice?

You have now gained a deeper insight into the various procedures according to W 400-2. It is clear that this testing requires a lot of technical know-how and precision. At Esders, we pride ourselves on having this expertise and making it available to our customers. We are ready to assist you with your pressure measurement challenges and ensure that your systems meet the highest standards.

Don’t hesitate to contact our technicians to learn more about our products. We will get back to you in a timely manner!